Daylight
Symposium
Stage

Fin dal 2005, il Daylight Symposium esplora l’importanza della luce naturale nella progettazione di edifici salubri e resilienti. Da questo palco, oltre 40 fra esperti e ricercatori emergenti, condivideranno studi e nuove conoscenze sull'illuminazione naturale, per unire ricerca e pratica e guardare a una progettazione di edifici sempre più salubri e rispettosi dell'ambiente.

  • Il tema principale del Daylight Symposium di quest’anno è “Creare un ponte tra ricerca e pratica”. Gli speaker di questa sezione tratteranno i seguenti argomenti: Nuove applicazioni della luce naturale, con un focus sui benefici per le persone e per l’ambiente; Best practice in progettazione architettonica sulla connessione tra persone e natura; Strumenti, parametri, normative e sistemi per la valutazione della qualità e della funzionalità della luce naturale; Il ruolo della luce naturale durante la pandemia e oltre; Il futuro dell’educazione sulla luce naturale.

  • Come in passato, l’obiettivo del Daylight Symposium di quest’anno è incoraggiare la condivisione della conoscenza scientifica e delle applicazioni pratiche, attraverso l’interconnessione tra discipline che sono normalmente afferenti a diversi ambiti professionali.

Incontra i moderatori

Il Daylight Symposium Stage sarà moderato dallo statunitense Kevin Van Den Wymelenberg, docente di architettura alla University of Oregon e direttore dell’Institute for Health in the Built Environment, insieme a Martha Thorne, docente universitaria, curatrice, editrice e autrice nonché ex direttore esecutivo del Pritzker Architecture Prize e attualmente preside della Scuola di architettura alla IE University di Madrid.

  • 180501 Vandenwymelenberg Kevin 004

    Kevin Van Den Wymelenberg

    Kevin Van Den Wymelenberg è docente di architettura alla University of Oregon. Dirige l’Institute for Health in the Built Environment. È impegnato a promuovere l’interazione tra un'ampia rete di ricercatori e professionisti su problemi attinenti il benessere, il comfort e la sostenibilità nell'ecosistema umano, per migliorare la salute delle persone, delle comunità e del pianeta.

  • Microsoftteams Image

    Martha Thorne

    Martha Thorne è preside della IE School of Architecture & Design, presso l’innovativa IE University, in Spagna. È stata direttore esecutivo del Pritzker Architecture Prize dal 2005 al marzo 2021

Programma

Daylight Symposium Stage

Each of the two main stages of the Build for Life Conference will have a dedicated moderator to help facilitate the digital event experience.

Ds Conference Programme Mockup
DS Programma A4 IT.pdf
DS Programma Desktop IT
DS Programma Mobile IT
  • Luce e
    salute

    L’esposizione alla luce ha un effetto rilevante sulla salute e sul benessere delle persone, poiché modula i ritmi circadiani e il sonno oltre alle funzioni neuroendocrine e cognitive.

    Tuttavia, per molti individui, gli attuali modelli di esposizione alla luce non costituiscono uno stimolo sufficiente. Oggi comprendiamo meglio le possibilità insite nella regolazione dell’illuminazione per migliorare la salute e le prestazioni fisiche e mentali.

  • Progettazione
    informatica

    Le nuove ricerche e gli sviluppi continui nel campo delle simulazioni delle prestazioni degli edifici, presentano nuove opportunità e sfide ai professionisti dell’edilizia coinvolti nella progettazione della luce naturale. Introdurre l’analisi della luce naturale nel processo di progettazione è una sfida tecnica e di comunicazione che le nuove tecnologie possono aiutarci ad affrontare.

    Come possiamo rendere più democratico l’accesso a simulazioni di luce naturale di alta qualità? È possibile che nuovi metodi, strumenti e algoritmi consentano una migliore progettazione della luce naturale?

  • La luce naturale
    in architettura

    Le strategie di illuminazione naturale e le strategie di progettazione architettonica sono indissolubilmente legate. Viste, riflessi, approcci progettuali e progetti di architetti di tutto il mondo verranno presentati per evidenziare le migliori pratiche architettoniche di illuminazione naturale che considerano gli spazi che la luce deve abitare e per evidenziare la consapevolezza e il contatto con il nostro ambiente naturale.

  • Pandemia

    Dalla primavera del 2020, la pandemia ha costretto milioni di persone a lavorare, studiare e vivere tra le mura domestiche. Da un giorno all’altro la casa si è trasformata nel posto di lavoro e nell’aula scolastica, facendo crescere la nostra consapevolezza dell’ambiente domestico o semplicemente degli spazi che occupiamo.

    Cosa abbiamo imparato e cosa sarà importante considerare in futuro?

  • Abbagliamento e
    controllo

    L’abbagliamento è una sensazione negativa e il risultato delle aree luminose delle finestre che generano fastidio, disagio o perdita di prestazioni visive e visibilità. Il problema è risolvibile mediante dispositivi di ombreggiamento, ma il bagliore dipende anche dalla percezione individuale, dal contesto e dalle preferenze, così come dal fatto che ci si trovi in casa o al lavoro. Come possiamo creare un ambiente interno che possa assecondare le preferenze di ogni individuo e individuare un modo per azionare i dispositivi di ombreggiamento nei nostri edifici?

  • Contatto con
    l’esterno

    La vista sull’esterno offre una connessione con l’ambiente circostante e ci consente di percepire l’ambiente che ci circonda, i cambiamenti meteorologici e lo scorrere del tempo. Queste informazioni visive possono alleviare la stanchezza associata a lunghi periodi di permanenza al chiuso. Chi occupa uno spazio dovrebbero poter vivere in una condizione di comfort e relax, anche grazie a cambiamenti di scena e di attenzione.

  • Educazione alla luce naturale

    Nonostante la luce naturale sia stata utilizzata per secoli come fonte luminosa primaria negli edifici, risulta ancora una disciplina a cui ci si avvicina, che si comprende e che si padroneggia con difficoltà. Che livello di conoscenza avranno i futuri architetti e professionisti dell’edilizia su questo tema? Quali sono le implicazioni dell’educazione alla luce naturale nel mondo reale? E come possiamo aiutare la futura generazione di professionisti a progettare utilizzandola nel miglior modo possibile?

Relatori

Daylight Symposium Stage

Visualizza tutti i relatori
  • Eleonora Brembilla
    • Daylight Symposium
    • Bagliore e controllo

    Eleonora Brembilla

    Assistant Professor Delft University of Technology

    La dottoressa Eleonora Brembilla è un assistente accademico nel gruppo Building Physics and Services presso la facoltà di architettura della TU Delft, nei Paesi Bassi.

  • A. Pacheco
    • Daylight Symposium
    • Progettazione informatica

    Alejandro Pacheco Diéguez

    Digital Sustainability Co-ordinator White Arkitekter

    Dal 2014, Alejandro Pacheco Diéguez lavora come architetto e specialista della sostenibilità digitale. Nel suo lavoro complessivo, il suo obiettivo è contribuire a ridurre l’impatto ambientale degli edifici avvicinando l’analisi delle prestazioni ambientali al flusso di lavoro degli architetti.

  • Till Roenneberg
    • Daylight Symposium
    • Pandemia

    Till Roenneberg

    Professor LMU Munich

    Till Roenneberg è professore emerito presso la Scuola di Medicina della LMU di Monaco. Ex presidente della European Society for Rhythms Research (EBRS), è attualmente presidente della World Federation of Societies for Chronobiology (WFSC).

  • Franz Forsberg Small
    • Daylight Symposium
    • Progettazione informatica

    Franz Forsberg

    Sustainable Environmental Design Specialist dataTrees

    Franz Forsberg è un designer il cui lavoro mira a colmare il divario tra architetti e ingegneri, a beneficio della società.

  • Ayesha Batool Small
    • Daylight Symposium
    • Pandemia
    • Contatto con l’esterno

    Ayesha Batool

    Doctoral Researcher University of Nottingham

    Ayesha Batool è dottoranda di architettura all’Università di Nottingham. Il suo approccio umano-centrico è focalizzato sul miglioramento del benessere e sul potenziamento delle comunità locali.

  • Jakubiec
    • Daylight Symposium
    • Progettazione informatica

    J. Alstan Jakubiec

    Assistant Professor University of Toronto

    J. Alstan Jakubiec è uno scienziato edile, educatore e architetto, specializzato nella simulazione delle prestazioni degli edifici e nelle valutazioni post-abitabilità.

Rivedi le presetazioni